Sigaretta elettronica

Sigaretta elettronica
Al mondo ci sono due gruppi di persone. La prima sono i non fumatori che odiano proprio solo sentire parlare del fumo di sigaretta, l'altra invece sono le persone che non possono proprio fare a meno di questo vizio. Per fortuna oggi esiste una soluzzione per entrambi i gruppi – la sigaretta elettronica. Il principio sul quale si basa è il rilascio della nicotina in forma di aerosol. Come nelle sigaretta al tobacco anche la sigaretta elettronica contiene il glicole dietilenico, ma solo in certe marche e in qunatità pari al 1%. Contrariamente alla sigaretta classica che contiene circa 600 ingredienti oltre al tobacco e alla carta, mentre il tabacco brucia produce quasi 4000 sostanze, delle quali almeno 400 sono cancerogene e altre 400 sono tossiche, la sigaretta elettronica non ne produce tante e non da assufazione.

Per chi pensa, che la sigaretta elettronica sia più salutare delle sigarette tradizionali è in errore. Da una serie di recenti studi effetuati si è scoperto, che fumare la sigaretta elettronica fà ancora più danni ai polmoni della sigaretta classica. Dal rapporto stilato dal Daily Mail, la ricerca svolta all'università di Atene ha dimostrato che fumare questo tipo di sigarette porterebbe ad una danno per i polmoni visibile più velocemente. Lo dimostrerebbe anche l'Americana FDA (Food and drug Administration) nelle sue ricerche. Dall'altro canto è ben noto che il lobby del tobacco e l'industria farmaceutica farebbero di tutto e di più per togliere dalla circolazione il fastidioso problema causato dalla sigaretta elettronica. Grazie a questo tipo di sigaretta le multinazionali del tabacco venderebbero meno i loro prodotti ed è lo stesso per l'industria farmaceutica che grazie alla sigaretta elettronica non venderebbe più i suoi rimedi contro il fumo come il chewing gum alla nicotina o i cerotti alla nicotina. Per questo motivo è da prendere con cautela i risultati di queste due ricerche.

Le persone invece che cercano di smettere con il vizio del fumo usano la sigaretta elettronica per poter smettere di fumare che è dotata di una sicurezza preventiva la quale fà in modo che dopo un certo numero di tirate la sigaretta si spenga. Molti la usano anche perchè molto meno costosa della tradizionale sigaretta al tobacco e perchè grazie alla legge antifumo in vigore dal 16. gennaio 2003 il fumo della sigaretta è vietato nei luoghi di lavoro, nei bar e ristoranti e altri spazi pubblici, mentre il fumo derivante dalla sigaretta elettronica che non contiene il tabacco, non è vietato. Sono anche molti i casi di persone che grazie all'ultilizzo dela sigaretta elettronica hanno poi smesso di fumare. Quindi facendo un breve riassunto si può facilmente scoprire che oltre ad essere più liberi nel nostro vizio e risparmiare parecchio si può fare anche del bene al nostro corpo se si decide di usare il rimedio della sigaretta elettronica piuttosto che fumare le sigarette normali.

La sigaretta elettronica funziona in un modo piuttosto semplice. Nel caso della attivazione automatica la e-sigaretta si accende al momento del tiro, in caso della attivazione manuale invece, c'è un pulsante dal lato della batteria che serve all'atomizzatore per scaldare il liquido contenuto nella cartuccia. Qunado il fumatore aspira un il sensore rileva la differenza di pressione e incominica a riscaldasi. Dopo essersi riscaldato vaporizza ed esce da un piccolo buco per poi finire nella bocca del fumatore.
Per concludere il nostro atricolo sulla sigaretta elettronica vi presentiamo in breve il pensiero in materia del Prof. Veronesi, ex Ministro della Sanità, il quale afferma che con l'uso della sigaretta elettronica »Avremmo molto da guadagnare e nulla da perdere«. Il Prof. Veronesi spiega che se tutti i fumatori Italiani paserebbero dal fumare tabacco alla sigaretta elettronica ci sarebbero ogni anno al massimo 1.000 morti a causa del tumore polmonare invece che 30.000 come accade oggi.
Smettere di fumare
Smettere di fumare
Dai tempi di Marilyn Monroe fumare è diventato molto di moda. Scusate anche il gioco di parole, ma pure la moda ha usato essere di moda con le sigarette, durante le passerelle per mettere in evidenza le proprie modelle. Oggi invece le cose sono cambiate molto. Oggi è molto di moda smettere di fumare, anche se questa è davvero una scelta molto ardua. A causa dell’assuefazione, sia fisica sia psicologica, che le sigarette al tabacco danno, cercare di smettere di fumare è quasi impossibile se non si seguono alcune regole basilari.
Leggi tutto »
Pagina 1 / 1 Pagina:
1